Il Castello Ducale di Corigliano Calabro Cosenza

Il Castello di Corigliano

IL CASTELLO DUCALE DI CORIGLIANO CALABRO – COSENZA

Una visita a uno dei Castelli più belli d’Italia, voluto da Roberto D’Altavilla, Re normanno del XI secolo

SCOPRI LE OFFERTE ESTATE

A 28 chilometri circa dall’Agriturismo Vulcano si erge il Castello Ducale di Corigliano Calabro, uno fra i più bei castelli dell’Italia Meridionale, curatissimo e aperto al pubblico. Una testimonianza eccezionale dell’XI secolo, mantenuto in ottime condizioni e per questo incredibilmente affascinante.

Il Castello di Corigliano Calabro è una fortezza risalente all’XI secolo, nel Comune di Corigliano-Rossano, in provincia di Cosenza.

 

Il Castello di Corigliano

Durante le loro campagne di conquista della Calabria e della Sicilia, spostandosi lungo la valle del fiume Crati, i Normanni costruiscono un primitivo nucleo della struttura che poi sarebbe diventata il Castello, a difesa del borgo arroccato di Corigliano.

Successivamente, con la dominazione aragonese della Calabria che segue quella angioina, Ferdinando I sottrae alla famiglia Sanseverino il feudo e la fortezza di Corigliano.

Iniziano così tutta una serie di interventi e di miglioramenti nel castello, che lo trasformeranno in uno dei castelli più belli dell’Italia Meridionale.

Castello di Corigliano interno

IL CASTELLO DUCALE DI CORIGLIANO CALABRO HA SUBITO DIVERSI INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE

Nel 1490 Ferdinando I d’Aragona restaura il castello. In questa circostanza, il vecchio Mastio normanno viene assorbito in una struttura più ampia, composta da un impianto quadrangolare, nei cui angoli vengono inserite tre nuove torri, orientate secondo i punti cardinali.

Nel 1506 sia il feudo di Corigliano che il Castello entrano a far parte delle proprietà dei Sanseverino. Nel 1516, infatti, Antonio Sanseverino stabilisce la sua residenza nel Castello e, per renderlo il più sicuro possibile, promuove nuovi interventi di ristrutturazione.

Nel 1616 il feudo di Corigliano passa poi alla famiglia Saluzzo, di Genova. I nuovi proprietari costruiscono la torre ottagonale, che viene posta sul basamento dell’antico Mastio, mentre la Cappella di S. Agostino viene rimodernata attraverso l’inserimento di nuove rampe di accesso al cortile interno.

Nel 1806 il Castello viene purtroppo saccheggiato dalle truppe francesi. La famiglia dei  Saluzzo si trasferisce a Napoli; il Castello, quindi, e gli altri loro beni di Corigliano andranno a Giuseppe Compagna di Longobucco.

Nel 1870 i Longobucco apportano ulteriori modifiche agli ambienti interni del maniero: fu costruito il corridoio interno, che riduceva lo spazio della Piazza d’Armi; fu riaffrescata la Cappella di S. Agostino. Fu poi abbattuto il piano superiore del Rivellino, per ricavarne ambienti destinati all’Amministrazione del Casato.

Il castello è stato cosi riedificato più volte, e per questo l’originale matrice normanna è stata contaminata dagli stili e dalle esigenze delle diverse famiglie che l’hanno abitato.

Se possibile, questa commistione di origine e stili diversi, di epoche dai sapori lontani, e di storia vissuta, aumenta ancor di più, ed in modo esponenziale, il fascino che il Castello esercita a tutt’oggi. Tenuto molto bene, ricco, sfarzoso è un’opera monumentale che merita di essere vissuta.

Il Castello Ducale domina dall’alto la costa ionica cosentina e dista solo 28 Km dall’Agriturismo Vulcano, facilmente raggiungibile in macchina, si erge sulle colline di Corigliano per dominare tutta la vallata e il Golfo di Taranto.

Informazioni importanti sul Castello Ducale di Corigliano

  • Gli orari di apertura del Castello Ducale di Corigliano sono, d’estate, dal martedì alla domenica, dalle ore 10:00 alle ore 13:00, e dalle ore 16:30 alle ore 20:30.
  • I bambini sotto i 6 anni entrano gratis

Concedetevi una visita in una location di storia e rara bellezza. Per maggiori informazioni potete rivolgervi alla Reception dall’agriturismo Vulcano o accedere al sito del Castello Ducale di Corigliano e prenotare anticipatamente la visita.

SCOPRI LE OFFERTE ESTATE

Avvia la chat
Hai bisogno di aiuto?
Salve,
come la possiamo aiutare?